turismo valle camonica

Mappare i segni. Comunicare il territorio.

Ambito: promozione e comunicazione, didattica
Livello di attuazione: in corso

Il progetto nasce grazie al sostegno finanziario del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (L. 77/06) e del Distretto Culturale di Valle Camonica (Fondazione Cariplo) e propone un programma di interventi per la promozione didattica del patrimonio d’arte rupestre, incentrato in particolare sull’individuazione di nuovi linguaggi e sulla sperimentazione di modelli laboratoriali innovativi.

Azione 1: Organizzazione di un duplice workshop per realizzare nuovi materiali didattici e per la promozione del dialogo interculturale
Nel corso del mese di settembre 2012 sono stati realizzati due workshop:

PITOON – Pitoti in cartoon (8-13 settembre 2012): una scuola del fumetto a partire dalle incisioni rupestri. Curato dal Centro Culturale Teatro Camuno di Breno vedrà la partecipazione di Sergio e Michele Staino e Vanna Vinci. Partendo dalle strisce di Bobo, Staino traccerà le linee del suo workshop; si guarderà ai segni lasciati sulle rocce con sguardo ironico e semplice. Richiamando il mondo delle sue strisce, si lavorerà alle pagine di un fumetto che racconta una satira bisognosa di spazio e tempo per esprimere interamente la sua efficacia, esige una “storia”, insomma, secondo la più autentica e valida tradizione del fumetto. Due giorni saranno interamente dedicati alle scolaresche della Valle Camonica, con una full immersion sul tema del fumetto, sempre in relazione con le grandi potenzialità espressive del territorio.

Lapidario Fantastico (16-23 settembre 2012): dall'esplorazione diretta dei parchi archeologici, dalla possibilità di viverli, di percorrerli o di conoscerli prende avvio un progetto di racconto dell'arte rupestre camuna che nasce dalla rilettura critica dei segni, delle rocce, del parco in cui si trovano e del contesto territoriale più vasto cui appartengono.
Conoscere i parchi, farne esperienza diretta, tessere relazioni tra informazioni di origine diversa è solo l'inizio di una ricerca partecipata che porterà il gruppo di lavoro ad una rilettura in chiave creativa della ricchezza dei siti archeologici: nel  caso specifico, l'approccio e il punto di vista dati dalla partecipazione attiva della casa editrice Corraini, porteranno a maturare i contenuti già in forma di libro.
Il linguaggio privilegiato sarà la fotografia che attraverso la mediazione dell'illustrazione diventerà luogo di incontro e dialogo tra due realtà parallele: il territorio, i parchi e la valle nella loro quotidianità e le incisioni in quanto rappresentazioni di una realtà passata ma ricca di storie. Materia prima di questo fare saranno allora fotografia, illustrazione, e narrazione.
L'obiettivo che ci si pone è quello di giungere ad un progetto editoriale che permetta di ampliare il numero dei fruitori del patrimonio archeologico rupestre della Valle Camonica e di innalzare la qualità dell'esperienza conducibile con l'arte rupestre camuna.

Azione 2: realizzazione di un “Laboratorio della comunicazione innovativa”
Il progetto prevede l’organizzazione nel corso del mese di novembre di un workshop sulla comunicazione innovativa, inerente in particolare la grafica, il design.

Azione 3: Realizzazione di una campagna di comunicazione di promozione didattica
Con i materiali prodotti nel corso degli workshop e del laboratorio di comunicazione, verranno realizzate nel mese di dicembre delle campagne di informazione e promozione del sito UNESCO.